CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Aspetti giuridici delle professioni turistiche, contratti, lavoro, contributi, sicurezza e normative di riferimento CCNL Turismo

CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda turismoefisco.it » mer set 17, 2008 6:22 pm

Visto che frequenti domande vengono poste in merito al CCNL del turismo che racchiude la gestione delle Aziende alberghiere e i pubblici esercizi crediamo sia utile postare l'elenco completo della classificazione del personale in base al contratto collettivo con tutti ilivelli relativi in modo di semplificare la consultazione. 8) Alcuni dettagli, descrizioni, aspetti specifici, sono inoltre visionabili qui: http://www.lavorareturismo.it/

I lavoratori sono inquadrati nella classificazione unica articolata su dieci livelli professionali di cui due relativi alla categoria Quadri ed altrettanti livelli retributivi ai quali corrispondono le seguenti declaratorie.

AREA QUADRI

Ai sensi della legge 13 maggio 1985, n. 190 e successive modificazioni, sono considerati Quadri, in base alle seguenti declaratorie, i lavoratori che, pur non appartenendo alla categoria dei dirigenti di cui agli artt. 6 e 34 del R.D.L. n. 1130 del 1° luglio 1926, siano in possesso di idoneo titolo di studio o di adeguata formazione e preparazione professionale specialistica. Conseguentemente rientrano in quest'area, per la corrispondenza delle declaratorie alle indicazioni di legge, le qualifiche riportate per ciascun comparto nella parte speciale del presente contratto.

QUADRO A

Appartengono a questo livello della categoria Quadri i lavoratori con funzioni direttive che, per l'alto livello di responsabilità gestionale ed organizzativa loro attribuito, forniscano contributi qualificati per la definizione degli obiettivi dell'azienda e svolgano, con carattere di continuità, un ruolo di rilevante importanza ai fini dello sviluppo e della attuazione ditali obiettivi. A tali lavoratori, inoltre, è affidata, in condizioni di autonomia decisionale e con ampi poteri discrezionali, la gestione, il coordinamento ed il controllo dei diversi settori e servizi della azienda.

QUADRO B

Appartengono a questo livello della categoria Quadri i lavoratori con funzioni direttive che, per l'attuazione degli obiettivi aziendali correlativamente al livello di responsabilità loro attribuito, abbiano in via continuativa la responsabilità di unità aziendali la cui struttura organizzativa non sia complessa o di settori di particolare complessità organizzativa in condizione di autonomia decisionale ed operativa.

LIVELLO PRIMO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono funzioni ad elevato contenuto professionale, caratterizzate da iniziative ed autonomia operativa ed ai quali sono affidate, nell'ambito delle responsabilità ad essi delegate, funzioni di direzione esecutiva di carattere generale o di un settore organizzativo di notevole rilevanza dell'azienda.

LIVELLO SECONDO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono mansioni che comportano sia iniziativa che autonomia operativa nell'ambito ed in applicazione delle direttive generali ricevute, con funzioni di coordinamento e controllo o ispettive di impianti, reparti e uffici, per le quali è richiesta una particolare competenza professionale.

LIVELLO TERZO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono mansioni di concetto o prevalentemente tali che comportno particolari conoscenze tecniche ed adeguata esperienza; i lavoratori specializzati provetti che, in condizioni di autonomia operativa nell'ambito delle proprie mansioni, svolgono lavori che comportano una specifica ed adeguata capacità professionale acquisiti mediante approfondita preparazione teorica e/o tecnico pratica; i lavoratori che, in possesso delle caratteristiche professionali di cui ai punti precedenti, hanno anche delle responsabilità di coordinamento tecnico - funzionale di altri lavoratori.

LIVELLO QUARTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che, in condizioni di autonomia esecutiva, anche preposti a gruppi operativi, svolgono mansioni specifiche di natura amministrativa, tecnico-pratica o di vendita e relative operazioni complementari, che richiedono il possesso di conoscenze specialistiche comunque acquisite.

LIVELLO QUINTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che, in possesso di qualificate conoscenze e capacità tecnico-pratiche svolgono compiti esecutivi che richiedono preparazione e pratica di lavoro.

LIVELLO SESTO SUPER

Appartengono a questo livello i lavoratori in possesso di adeguate capacità tecnico-pratiche comunque acquisite che eseguono lavori di normale complessità.

LIVELLO SESTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono attività che richiedono un normale addestramento pratico ed elementari conoscenze professionali.

LIVELLO SETTIMO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono semplici attività anche con macchine già attrezzate.


AZIENDE ALBERGHIERE - CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE

La classificazione del personale per il comparto delle aziende alberghiere è la seguente:

AREA QUADRI

Ai sensi della legge 13 maggio 1985, n. 190 e successive modificazioni, sono considerati Quadri, in base alle seguenti declaratorie, i lavoratori che, pur non appartenendo alla categoria dei Dirigenti di cui agli articoli 6 e 34 del R.D.L. 1130 del l luglio 1926, siano in possesso di idoneo titolo di studio o di adeguata formazione, preparazione professionale specialistica.
Conseguentemente rientrano in quest'area, per la corrispondenza delle declaratorie alle indicazioni di legge, le qualifiche successivamente specificate.

QUADRO A

Appartengono a questo livello della categoria Quadri i lavoratori con funzioni direttive che, per l'alto livello di responsabilità gestionale ed organizzativa loro attribuito, fomiscano contributi qualificati per la definizione degli obiettivi dell'Azienda e svolgano, con carattere di continuità, un ruolo di rilevante importanza ai fini dello sviluppo e della attuazione ditali obiettivi. A tali lavoratori, inoltre, è affidata, in condizioni di autonomia decisionale e con ampi poteri discrezionali, la gestione, il coordinamento ed il controllo dei diversi settori e servizi della azienda.
- Direttore

QUADRO B

Appartengono a questo livello della categoria Quadri i lavoratori con funzioni direttive che, per l'attuazione degli obiettivi aziendali correlativamente al livello di responsabilità loro attribuito, abbiano in via continuativa la responsabilità di unità aziendali la cui struttura organizzativa non sia complessa o di settori di particolare complessità organizzativa in condizione di autonomia decisionale ed operativa e cioè:
- Vice Direttore;
- Food and Beverage Manager, intendendosi per tale il lavoratore cui è affidata, in strutture organizzative particolarmente complesse con elevato livello di servizio, la responsabilità della conduzione e pianificazione di tutti i servizi di ristorazione rispondendo dell'organizzazione dei servizi e formulando standards di qualità, quantità e costo;
- Room Division Manager, intendendosi per tale colui che, in strutture organizzative particolarmente complesse con elevato livello di servizio, gestisce, con funzioni di supervisione, il settore comprendente i servizi di ricevimento, portineria, piani, guardaroba e lavanderia, verificando e determinando indirizzi organizzativi atti a coordinare i vari servizi, fornendo inoltre proiezione di dati che possono essere usati per la compilazione di situazioni relative all'attività gestionale;
- Capo Settore Commerciale - Capo Settore Marketing, intendendosi per tale il lavoratore cui è affidata, in strutture organizzative particolarmente complesse con elevato livello di servizio, la responsabilità della direzione esecutiva, dell'organizzazione e pianificazione delle varie attività di programmazione, promozione e vendita, delle quali analizza criticamente i risultati, formulando sintesi di situazioni preventive e consuntive;
- Capo Settore amministrativo - Capo Settore Personale, intendendosi per tali quei lavoratori che, in strutture organizzative particolarmente complesse con elevato livello di servizio, provvedono con autonomia tecnica di gestione alla elaborazione, analisi, controllo e verifica di fatti amministrativi e/o attinenti all'amministrazione del personale, formulando sintesi di situazioni preventive e/o consuntive;
- Capo Settore Acquisti - Economato, intendendosi per tale colui che, in particolari e complesse strutture organizzative con elevato livello di servizio articolate in vari settori, abbia autonomia tecnica e amministrativa di gestione, pianificando, in collaborazione con gli altri capi dei settori interessati, la politica di tutti gli acquisti;
- Capo Settore Tecnico, intendendosi per tale colui che in strutture organizzative particolarmente complesse con elevato livello di servizio, abbia piena autonomia tecnica ed amministrativa di gestione, coordini ed organizzi l'attività dei responsabili degli impianti tecnici, attuando in piena autonomia soluzioni e proposte fornitegli;
- Capo Centro Edp, intendendosi per tale colui che in autonomia esecutiva ha la responsabilità delle direttive e dei programmi aziendali di un centro di elaborazione dati, organizza e pianifica risorse umane e tecniche in funzione dei progetti intendendo per tali una serie coordinata di procedure atte alla risoluzione completa ed integrata di un sistema informativo aziendale;
- Capo Settore Sedi Congressuali Alberghiere e Manifestazioni, intendendosi per tale colui che, in strutture particolarmente complesse, abbia la responsabilità della direzione, organizzazione e pianificazione delle varie attività programmazione, promozione, vendita che si svolgono in una sede congressuale alberghiera, analizzando criticamente i risultati e formulando sintesi di situazioni preventive e consuntive.

LIVELLO PRIMO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono funzioni ad elevato contenuto professionale, caratterizzate da iniziative ed autonomia operativa ed ai quali sono affidate, nell'ambito delle responsabilità ad essi delegate, funzioni di direzione esecutiva di carattere generale o di un settore organizzativo di notevole rilevanza dell'azienda e cioè:
— Responsabile di Ristorante, intendendosi per tale colui che, in strutture particolarmente complesse dotate di ristorante con elevato livello di servizio, sovrintende, coordina e gestisce tutta l'attività relativa al ristorante stesso, collaborando alla progettazione della linea di ristorazione e curando la promozione del ristorante anche attraverso idonee azioni di marketing e di relazioni esterne;
— Responsabile dei Servizi prenotazione, intendendosi per tale colui che, in strutture articolate e complesse coordina con adeguata conoscenza professionale dell'organizzazione del settore turistico, l'attività del servizio, sovrintende alla sua gestione, con particolare riferimento ai sistemi di comunicazione, contribuendo a impostarne e svilupparne le politiche, curando i rapporti con i grandi utenti e gli interlocutori del servizio stesso;
— Responsabile Vendite centralizzate, intendendosi per tale colui che, operando nell'ambito di strutture commerciali articolate e complesse nonché avvalendosi di qualificate conoscenze professionali, coordina e sovrintende all'attività della rete di vendita, avendo cura che siano rispettate le politiche commerciali ed implementati gli obiettivi di marketing dell'azienda;
— Responsabile Tecnico di area;
— Analista Sistemista, intendendosi per tale quel lavoratore che sia in grado di svolgere la propria attività in assoluta autonomia tecnica anche se secondo indirizzi di progetto, vale a dire una serie coordinata di procedure atte alla risoluzione completa ed integrata di un sistema informativo aziendale;
— Responsabile del coordinamento dei servizi di ricevimento e portineria;
— Capo cuoco responsabile del coordinamento di più cucine;
— Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SECONDO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono mansioni che comportano sia iniziativa che autonomia operativa nell'ambito ed in applicazione delle direttive generali ricevute, con funzioni di coordinamento e controllo o ispettive di impianti, reparti e uffici, per le quali è richiesta una particolare competenza professionale e cioè:

- Capo ricevimento;
- Primo portiere;
- Primo maitre d'hotel;
- Capo cuoco;
- Prima governante;
- Responsabile impianti tecnici, intendendosi per tale colui che abbia la responsabilità di tutti gli impianti, ne programma la manutenzione ordinaria e straordinaria in forma organica nell'ambito delle disposizioni ricevute, proponga eventuali modifiche tecniche agli impianti, coordini l'attività del personale addetto, nonché nei villaggi turistici svolga funzioni di coordinamento degli altri servizi ad esso affidati, rispetto ai quali abbia la responsabilità
di attuare gli indirizzi organizzativi;
- Capo Barman, intendendosi per tale il responsabile delle attività di più bar operanti contemporaneamente e/o autonomamente;
- Coordinatore del centro prenotazioni;
Capo servizio amministrativo;
- Capo servizio personale;
- Capo C.E.D.;
- Analista - Programmatore C.E.D.;
- Assistente del Direttore, intendendosi per tale il lavoratore che svolga con autonoma iniziativa, nell'ambito delle disposizioni ricevute dalla direzione, funzioni di coordinamento, collegamento, ispettive e di controllo di reparti e uffici avvalendosi della propria particolare esperienza professionale acquisita nell'ambito dei diversi settori;
- Funzionario di vendita;
- Cassiere centrale, intendendosi per tale quel lavoratore che in aziende con strutture organizzative complesse, svolga con autonoma iniziativa nell'ambito delle disposizioni ricevute, funzioni di controllo, collegamento e coordinamento di più casse funzionanti autonomamente;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO TERZO

Appartengono a questo livello i lavoraton che svolgono mansioni di concetto o prevalentemente tali che comportano particolari conoscenze tecniche ed adeguata esperienza; i lavoratori specializzati provetti che, in condizioni di autonomia operativa nell'ambito delle proprie mansioni, svolgono lavori che comportano una specifica ed adeguata capacità professionale acquisita mediante approfondita preparazione teorica e/o tecnico pratica; i lavoratori che, in possesso delle caratteristiche professionali di cui ai punti precedenti, hanno anche del le responsabilità di coordinamento tecnico-funzionale di altri lavoratori e cioè:

- Impiegato addetto all'amministrazione del personale senza capo;
- Controllo amministrativo;
- Corrispondente in lingue estere;
- Segretario ricevimento cassa o amministrazione (il primo Segretario di cui al CCNL 14 luglio 1976, che svolga funzioni di Capo ricevimento, verrà inquadrato al secondo livello come Capo ricevimento, restando, viceversa, al terzo livello con le qualifiche di segretario ricevimento e cassa o amministrazione, il primo Segretario che non svolga le funzioni di Capo ricevimento; la figura di Cassiere di cui al CCNL 14 luglio 1976 confluisce in quella di Segretario ricevimento e cassa o amministrazione);
- Portiere unico;
- Segretario con funzioni di portineria, intendendosi per tale quel lavoratore che nelle aziende nelle quali le attività di portineria e ricevimento siano state unificate, svolga i compiti affidatigli con autonomia operativa con prevalenza delle mansioni di segreteria, ricevimento e cassa rispetto a quelle di portineria;
- Prima guardarobiera consegnataria, intendendosi per tale colei che abbia l'incarico di predisporre sulla base di stime tecniche dettate da esigenze di lavoro le disponibilità di biancheria occorrenti per il servizio, ne abbia la consegna e coordini l'attività delle aree guardarobiere;
- Dietologo diplomato;
- Infermiere diplomato professionale;
- Fisiochinesiterapista diplomato;
- Coordinatore reparto cure sanitarie;
- Cuoco unico;
- Sotto capo cuoco;
- Governante unica;
- Capo operaio;
- Primo barman (nei casi in cui il Primo Barman svolga funzioni di Capo dei Servizi di bar va inquadrato al secondo livello);
- Maitre (nella nuova qualifica di Maitre confluiscono quei lavoratori che svolgono mansioni di Secondo Maitre in subordine a un Capo servizio e quelli che in posizione unica, direttamente interessati alla fase lavorativa, operano in sala secondo istruzioni specifiche ricevute da personale di inquadramento superiore o direttamente dal Gerente);
- Capo centralinista, intendendosi per tale il lavoratore che in complesse strutture organizzative sia responsabile del controllo, verifica e coordinamento dell'attività dei centralinisti e svolga altresì mansioni complesse che comportano una specifica ed adeguata conoscenza professionale delle comunicazioni e delle tariffazioni nazionali ed internazionali, con adeguata conoscenza delle lingue estere;
- Barman unico;
- Economo e/o magazziniere consegnatario non considerati nei livelli superiori;
- Portiere di notte;
- Operaio specializzato provetto, intendendosi per tale il lavoratore in possesso di conoscenze tecnico-specialistiche tali da consentirgli di interpretare schemi e/o disegni, di individuare e valutare i guasti, scegliere la successione e le modalità d'intervento, i mezzi di esecuzione, nonché di operare interventi di elevato grado di difficoltà per aggiustaggio, riparazione e manutenzione di impianti ed attrezzature complesse;
- Programmatore C.E.D.;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO QUARTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che, in condizioni di autonomia esecutiva, anche preposti a gruppi operativi, svolgono mansioni specifiche di natura amministrativa, tecnico-pratica o di vendita e relative operazioni complementari, che richiedono il possesso di conoscenze specialistiche comunque acquisite e cioè:
- Segretario, intendendosi per tale il lavoratore che sulla base di precise e dettagliate istruzioni, nel rispetto delle procedure stabilite, svolga operazioni di
rilevazione ed elaborazione ed attività di corrispondenza;
- Stenodattilografa con funzioni di segreteria;
- Addetto a macchine elettrocontabili;
- Guardarobiera unica consegnataria;
- Portiere (ex secondo portiere ed ex tumante);
- Cuoco capo partita;
- Chef de rang, sala, piani, vini, trinciatore;
- Seconda governante;
- Barman-barwoman;
- Capo lavandaio, Dispensiere, Cantiniere e Caffettiere;
- Centralinista lingue estere, intendendosi per tale quel lavoratore che avendo buona e specifica conoscenza delle lingue estere, sia in grado di eseguire prestazioni specializzate oltre che per le comunicazioni interne anche per quelle internazionali, determinandone anche le tariffe;
- Capo garage;
- Capo giardiniere;
- Operaio specializzato, intendendosi per tale il lavoratore che in base ad indicazioni, per schemi o disegni equivalenti, esegue interventi di particolare precisione per l'aggiustaggio, manutenzione e riparazione di macchine, impianti ed attrezzature;
- Addetto fangoterapia;
- Massoterapista;
- Infermiere;
- Estetista;
- Istruttore di nuoto con brevetto;
- Istruttore di ginnastica correttiva;
- Operatore C.E.D., intendendosi per tale colui che pur operando a livello di procedura non è in grado di agire in completa autonomia tecnica ma svolge funzioni raccogliendo informazioni e dati necessari onde valutare ed operare nella struttura procedurale informatica nonché intervenire su programmi preesistenti secondo istruzioni logiche;
- Conducente di automezzi pesanti, intendendosi per tale quel lavoratore che in possesso dei requisiti previsti dalla legge venga adibito alla conduzione di automezzi di peso complessivo a pieno carico superiore a 3.500 Kg;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO QUINTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che, in possesso di qualificate conoscenze e capacità tecnico-pratiche svolgono compiti esecutivi che richiedono preparazione e pratica di lavoro e cioè:
- Centralinista;
- Telescriventista;
- Magazziniere comune con funzioni operaie;
- Assistente ai bagnanti (ex marinaio di salvataggio);
- Addetto amministrazione personale, al controllo amministrativo, al ricevimento cassa, alla segreteria, al controllo merci e movimento personale, con mansioni d'ordine;
- Cassiere bar ristorante;
- Dattilografo;
- Conduttore con lingue;
- Autista;
- Giardiniere;
- Pulitore, lavatore a secco;
- Lavandaio unico;
- Capo stiratrice, cucitrice, rammendatrice o unica;
- Caffettiere, dispensiere, cantiniere o unici;
- Facchino di notte e/o guardiano di notte anche con compiti di controllo alla porta e movimento clienti;
- Guardia giurata;
- Cameriera sala e piani, intendendosi per tale colei che oltre ad assolvere alle tradizionali mansioni di pulizia e riassetto delle camere e degli ambienti comuni, operi anche nel servizio di ristorazione;
- Conducente automezzi leggeri, intendendosi per tale quel lavoratore che, in possesso dei requisiti previsti dalla legge venga adibito alla conduzione di automezzi o autoveicoli per uso speciale o trasporti specifici, di peso complessivo a pieno carico fino a 3.500 Kg, autoveicoli per trasporto promiscuo e autovetture trainanti rimorchi leggeri; motoveicoli con peso a vuoto superiore a 400 Kg;
- Operaio qualificato, intendendosi per tale il lavoratore che sulla base di dettagliate indicazioni esegue lavori di normale difficoltà nella riparazione e manutenzione di macchine, impianti ed attrezzature;
- Demi Chef de Rang laddove il servizio di sala sia organizzato in ranghi;
- Cuoco, Cameriere, Barista, intendendosi per tali coloro che prestano la propria attività in aziende alberghiere nelle quali la natura e la struttura del servizio di ristorazione, per la semplicità dei modelli organizzativi adottati, non ha caratteristiche tali da richiedere l'impiego delle figure professionali previste ai livelli superiori, operando tali aziende con menu fisso ed avendo le prestazioni fornite carattere semplice e ripetitivo sia per quanto riguarda la preparazione dei cibi sia per quanto riguarda la somministrazione degli alimenti e bevande, come ad esempio avviene in molte aziende alberghiere minori;
- Operatore pizza, intendendosi per tale il lavoratore che presta la propria attività in aziende nelle quali la natura e la struttura del servizio di ristorazione, per la semplicità dei modelli organizzati vi adottati, ovvero per i processi operativi standardizzati, non ha caratteristiche tali da richiedere l'impiego delle figure professionali previste ai livelli superiori, in quanto, sulla base delle specifiche fornite e di limitate ricette, provvede alla preparazione e cottura di impasti già predisposti, alla somministrazione, alle operazioni di cassa e riassetto della postazione di lavoro e delle relative attrezzature;
- Operatore macchine perforatrici e/o verificatrici o meccanografico;
- Addetto alle operazioni di trasporto del fango;
- Addetto alle inalazioni;
- Assistente di portineria, intendendosi per tale colui che con conoscenza di lingue straniere, su precise e dettagliate disposizioni, esegue compiti esecutivi di supporto e sostituzione temporanea;
- Addetto alla sicurezza (discoteche, locali da ballo, ecc.), intendendosi per tale chi, all 'interno di locali notturni, sale da ballo e attività similari, sulla base di precise istruzioni, assicura l'ordinato afflusso e deflusso della clientela ed opera per la tutela dei beni dell'azienda;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SESTO SUPER

Appartengono a questo livello i lavoratori in possesso di adeguate capacità tecnico-pratiche comunque acquisite che eseguono lavori di normale complessità e cioè:
— Commis di cucina, sala e piani, bar, diplomato o che abbia comunque acquisito pluriennale esperienza o pratica di lavoro, nella esecuzione delle relative mansioni;
— Addetto ai servizi di camera negli esercizi a struttura complessa dove le operazioni tradizionali di riassetto e pulizia dei piani e delle camere, ivi compreso
il rifornimento delle relative dotazioni, siano attribuite ad un unico operatore;
— Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.


LIVELLO SESTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono attività che richiedono un normale addestramento pratico ed elementari conoscenze professionali e cioè:

— Addetto di cucina con mansioni di supporto nella preparazione dei cibi e di riassetto e pulizia delle dotazioni e degli ambienti di lavoro;
— Addetto al self-service, tavola calda, banco bar e sala non diplomato;
— Addetto portineria;
— Lavandaio;
— Conduttore;
— Garagista;
— Rammendatrice, cucitrice, stiratrice;
— Facchino ai piani, ai saloni, ai bagagli;
— Cameriera ai piani, intendendosi per tale colei che assolve alle operazioni di riassetto, pulizia dei piani e delle camere, ivi compreso il rifornimento delle relative dotazioni;
— Cameriera villaggi turistici;
— Addetto mensa personale;
— Vetturiere;
— Aiuto reparto cure sanitarie;
— Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SETTIMO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono semplici attività anche con macchine già attrezzate e cioè:

— Personale di fatica e/o pulizia addetto alla sala, cucina, office, magazzino e relative dotazioni;
— Vestiarista;
— Addetto al mangano ed alla stiratura con apparecchi automatici;
— Commissioniere;
— Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.


PUBBLICI ESERCIZI - CLASSIFICAZIONE DEL PERSONALE

La classificazione del personale per il comparto dei Pubblici Esercizi è la seguente.

AREA QUADRI

Ai sensi della legge 13maggio 1985, n. 190 e successive modificazioni, sono considerati Quadri, in base alle seguenti declaratorie, i lavoratori che, pur non appartenendo alla categoria dei Dirigenti di cui agli articoli 6 e 34 del R.D.L. 1130 deI 1° luglio 1926, siano in possesso di idoneo titolo di studio o di adeguata formazione, preparazione professionale specialistica. Conseguentemente rientrano in quest'area, per le corrispondenze delle declaratorie alle indicazioni di legge le qualifiche successivamente specificate:

QUADRO A

Appartengono a questo livello della categoria Quadri i lavoratori con funzioni direttive che, per l'alto livello di responsabilità gestionale ed organizzativa loro attributo, forniscano contributi qualificati per la definizione degli obiettivi dell'Azienda e svolgano, con carattere di continuità, un ruolo di rilevante importanza ai fini dello sviluppo e della attuazione ditali obiettivi. A tali lavoratori, inoltre, è affidata, in condizioni di autonomia decisionale e con ampi poteri discrezionali, la gestione, il coordinamento ed il controllo dei diversi settori e servizi dell'azienda.

- Capo area di catena di esercizi;
- Direttore;
- Gerente;
- Capo servizi amministrativi catering.

QUADRO BAppartengono a questo livello della categoria Quadri i lavoratori con funzioni direttive che, per l'attuazione degli obiettivi aziendali correlativamente al livello di responsabilità loro attribuito, abbiano in via continuativa la responsabilità di unità aziendali la cui struttura organizzativa non sia complessa o di settori di particolare complessità organizzativa in condizione di autonomia decisionale ed operativa.
- Vice Direttore;
- Responsabile area mense;
- Capo del personale;
- Economo responsabile del settore acquisti intendendosi per tale colui che abbia autonomia tecnica ed amministrativa di gestione; Responsabile punto vendita (esercizi minori) intendendosi per tale colui al quale sia affidata la direzione esecutiva di un esercizio minore; Capo zona manutenzione.

LIVELLO PRIMO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono funzioni ad elevato contenuto professionale, caratterizzato da iniziative ed autonomia operativa ed ai quali sono affidate, nell'ambito delle responsabilità ad essi delegate, funzioni di direzione esecutiva di carattere generale o di un settore organizzativo di notevole rilevanza dell'azienda e cioè:

— Superintendente catering;
— Capo servizio catering;
— Ispettore amministrativo catena d'esercizi;
— Assistente Senior di direzione intendendosi per tale colui che abbia già maturato significativa esperienza di gestione esecutiva in almeno tre distinti settori commerciali (ristorante, market, bar-snack, servizi, ecc.) di un pubblico esercizio;
Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SECONDO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono mansioni che comportano sia iniziativa che autonomia operativa nell'ambito ed in applicazione delle direttive generali ricevute, con funzioni di coordinamento e controllo o ispettive di impianti reparti e uffici, per le quali è richiesta una particolare competenza professionale e cioè:

- Direttore Servizio mensa o Capo impianto mensa;
- Capo laboratorio gelateria (ex Capo gelatiere);
- Capo laboratorio pasticceria intendendosi per tale colui al quale vengono attribuite la soprintendenza e la disciplina sul personale, la vigilanza sull'impiego delle materie prime, degli utensili e dei macchinari e che abbia alle sue dipendenze almeno tre operai, escludendo dal computo gli apprendisti;
- Responsabile di amministrazione (ex Segretario di azienda diplomato con mansioni di concetto);
- Primo maitre o capo servizio sala; Ispettore mensa;
- Responsabile impianti tecnici;
- Capo cuoco P.E. e ristorazione collettiva;
- Capo contabile;
-Operatore o procuratore doganale catering;
-Capo ufficio catering;
-Supervisore catering;
-Primo barman P.E.;
-Capo barista, intendendosi per tale il responsabile dei servizi di banco-bar;
-Capo banconiere di pasticceria, intendendosi per tale l'addetto alla vendita il quale sovraintenda ai servizi del relativo negozio o reparto annesso a pubblico esercizio, in quanto il proprietario non attenda continuamente alla vendita, e che abbia alle sue dipendenze dipendenti qualificati delle categorie inferiori;
- Magazziniere consegnatario o economo, intendendosi per tale colui che abbia la responsabilità tecnico amministrativa del magazzino coordinando l'attività di altri magazzinieri comuni;
- Cassiere centrale catering;
- Capo C.E.D.;
- Analista - Programmatore C.E.D.;
- Assistente di Direzione, intendendosi per tale colui che sovraintenda alla gestione esecutiva di un settore commerciale di un pubblico esercizio;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO TERZO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono mansioni di concetto o prevalentemente tali che comportano particolari conoscenze tecniche ed adeguata esperienza; i lavoratori specializzati provetti che, in condizioni di autonomia operativa nell'ambito delle proprie mansioni, svolgono lavori che comportano una specifica ed adeguata capacità professionale acquisiti mediante approfondita preparazione teorica e/o tecnico pratica; i lavoratori che, in possesso delle caratteristiche professionali di cui ai punti precedenti, hanno anche delle responsabilità di coordinamento tecnico-funzionale di altri lavoratori e cioè:

- Controllo amministrativo;
- Barman unico;
- Sotto capo cuoco;
- Cuoco unico;
- Primo pasticcere;
- Capo operaio;
- Capo mensa surgelati e/o precotti;
- Capo reparto catering;
- Assistente o Vice o aiuto supervisore catering;
- Operaio specializzato provetto, intendendosi per tale il lavoratore in possesso di conoscenze tecnico-specialistiche tali da consentirgli di interpretare schemi e/o disegni, di individuare e valutare i guasti, scegliere la successione e le modalità di intervento, i mezzi di esecuzione, nonché di operare interventi di elevato grado di difficoltà per aggiustaggio, riparazione e manutenzione di impianti ed attrezzature complesse;
-Maitre (nella nuova qualifica di Maftre confluiscono quei lavoratori che svolgono mansioni di secondo Maftre in subordine ad un capo-servizio e quelli che in posizione unica, direttamente interessati alla fase lavorativa, operano in sala secondo istruzioni specifiche ricevute da personale di inquadramento superiore o direttamente dal Gerente);
Dietologo;
-Sommelier, intendendosi per tale colui che abbia precisa e completa conoscenza di tutte le tipologie di vini nazionali ed esteri;
-Programmatore C.E.D.;
-Responsabile del servizio ristorazione commerciale a catena (caratterizzata da pluralità di locali con identità di logo e standardizzazione di prodotto e di processi operativi) intendendosi per tale colui che in subordine alla direzione del punto vendita, direttamente interessato alla fase lavo rativa, opera secondo istruzioni specifiche, in condizioni di autonomia operativa e di coordinamento tecnico funzionale di altri lavoratori;
-Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO QUARTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che, in condizioni di autonomia esecutiva, anche preposti a gruppi operativi, svolgono mansioni specifiche di natura amministrativa, tecnico-pratica o di vendita e relative operazioni complementari, che richiedono il possesso di conoscenze specialistiche comunque acquisite e cioè:

- Segretario, intendendosi per tale quel lavoratore che sulla base di precise e dettagliate istruzioni nel rispetto delle procedure stabilite, svolga operazioni di rilevazione, elaborazione e attività di corrispondenza;
Cuoco capo partita;
Cuoco di cucina non organizzata in partite, intendendosi per tale colui che indipendentemente dalla circostanza che operi in una o più partite assicura il servizio di cucina;
- Gastronomo;
- Cameriere ai vini, antipasti, trinciatore;
- Barman;
- Chef de rang di ristorante;
- Cameriere di ristorante;
- Secondo pasticcere;
- Capo gruppo mensa;
- Gelatiere;
- Pizzaiolo;
- Stenodattilografa con funzioni di segretaria;
- Altri impiegati d'ordine;
- Centralinista lingue estere, intendendosi per tale quel lavoratore che, avendo buona e specifica conoscenza delle lingue estere, sia in grado di eseguire prestazioni specializzate oltre che per le comunicazioni interne anche per quelle internazionali, determinandone anche le tariffe;
- Conducenti automezzi pesanti, intendendosi per tale quel lavoratore che, in possesso dei requisiti previsti dalla legge, venga adibito alla conduzione di automezzi di peso complessivo a pieno carico superiore a tremilacinquecento chilogrammi;
- Operaio specializzato, intendendosi per tale il lavoratore che in base ad indicazioni, per schemi o disegni equivalenti, esegue interventi di particolare precisione per l'aggiustaggio, manutenzione e riparazione di macchine, impianti ed attrezzature;
- Operaio specializzato addetto alla riparazione di macchine distributrici di cibi e bevande, intendendosi per tale il lavoratore che in base ad indicazioni, per schemi o disegni equivalenti, esegue interventi di particolare precisione per l'aggiustaggio, manutenzione e riparazione di macchine per la distribuzione di cibi e bevande;
- Operatore C.E.D. - Consollista;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO QUINTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che, in possesso di qualificate conoscenze e capacità tecnico-pratiche svolgono compiti esecutivi che richiedono preparazione e pratica di lavoro e cioè:

- Tablottista e marchiere;
- Cassiere bar, ristorante, self-service, tavola calda, pasticceria, gelateria;
- Cassiera mensa aziendale con funzioni di esazione;
- Telescriventista;
- Magazziniere comune;
- Centralinista;
- Cellista surgelati o precotti;
- Terzo pasticcere;
- Dattilografo;
- Altri impiegati d'ordine;
- Dispensiere;
- Cantiniere;
- Banconiere di gelateria, pasticceria, intendendosi per tale colui che esplica prevalentemente operazioni di vendita nel negozio o nel reparto annesso a pubblico esercizio in quanto il proprietario non attenda normalmente alla vendita;
- Banconiere di tavola calda, chiosco di stazione;
- Operaio qualificato, intendendosi per tale il lavoratore che sulla base di dettagliate indicazioni esegue lavori di normale difficoltà nella riparazione e manutenzione di macchine, impianti ed attrezzature;
- Carrelista di stazione e/o addetto alla vendita di generi vari alle banchine;
- Sfoglina, intendendosi per tale colei che appronta pasta fresca, tortellini, ravioli, etc.;
- Addetto al prelievo e al versamento di denaro dalle macchinette distributrici di cibo e bevande;
- Addetto al caricamento delle macchinette distributrici di cibi e bevande nonché alla piccola riparazione e manutenzione;
- Controllo merci;
- Cameriere bar, tavola calda, self-service;
- Demi chef de rang laddove il servizio di sala sia organizzato in ranghi;
- Barista;
- Guardarobiera non consegnataria;
- Allestitore catering;
- Autista di pista catering;
- Secondo cuoco mensa aziendale, intendendosi per tale colui che, in subordine ad un cuoco e/o in sua assenza, procede all'approntamento dei pasti sulla base del lavoro già predisposto;
- Operatore pizza, intendendosi per tale il lavoratore che presta la propria attività in aziende nelle quali la natura e la struttura del servizio di ristorazione, per la semplicità dei modelli organizzativi adottati, ovvero per i processi operativi standardizzati, non ha caratteristiche tali da richiedere l'impiego delle figure professionali previste ai livelli superiori, in quanto, sulla base delle specifiche fornite e di limitate ricette, provvede alla preparazione e cottura di impasti già predisposti, alla somministrazione, alle operazioni di cassa e riassetto della postazione di lavoro e delle relative attrezzature;
- Operatore macchine perforatrici e/o verificatrici;
- Guardia giurata;
- Conducente di automezzi leggeri, intendendosi per tale quel lavoratore che, in possesso dei requisiti previsti dalla legge, venga adibito alla conduzione di automezzi o autoveicoli per uso speciale o trasporti specifici, di peso complessivo a pieno carico fino a tremilacinquecento chilogrammi, autoveicoli per trasporto promiscuo e autovetture trainanti rimorchi leggeri, motoveicoli con peso a vuoto superiore a quattrocento chilogrammi;
- Addetto alla sicurezza (discoteche, locali da ballo, ecc.), intendendosi per tale chi, all 'interno di locali notturni, sale da ballo e attività similari, sulla base di precise istruzioni, assicura l'ordinato afflusso e deflusso della clientela ed opera per la tutela dei beni dell'azienda;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SESTO SUPER

Appartengono a questo livello i lavoratori in possesso di adeguate capacità tecnico-pratiche, comunque acquisite, che eseguono lavori di normale complessità e cioè:

- Commis di cucina, sala e bar diplomato o che abbia, comunque, acquisito pluriennale esperienza o pratica di lavoro nella esecuzione delle relative mansioni;
- Addetto servizi mensa intendendosi per tale il lavoratore con mansioni promiscue e fungibili, che partecipa alla preparazione dei cibi con aiuto significativo alla cucina, alla loro distribuzione e provvede alle operazioni di pulizia, riordino e riassetto dei locali, impianti, dotazioni e attrezzature della mensa, che abbia compiuto un anno di anzianità nel settore;
- Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SESTO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono attività che richiedono un normale addestramento pratico ed elementari conoscenze professionali e cioè:

— Confezionatrice di buffet stazione e pasticceria;
— Secondo banconiere pasticceria, intendendosi per tale colui le cui prestazioni promiscue, svolgendosi subordinatamente alle direttive ed al controllo del datore di lavoro o del personale qualificato di categoria superiore, non siano prevalentemente di vendita, ma di confezione, consegna della merce, riordino del banco;
— Commis di cucina, sala, tavola calda, self service (compresi ex aiuti in genere P.E.);
— Commis di bar (ex aiuto barista), intendendosi per tale colui che esplica mansioni di ausilio nei riguardi del personale di categoria superiore, eccezione fatta per quelle attività che siano attinenti all'uso delle macchine da caffè ed alle operazioni di mescita delle bevande alcoliche o superalcoliche;
— Stiratrice;
— Lavandaia;
— Guardiano notturno;
— Addetto ai servizi di mensa con meno di un anno di anzianità nel settore;
— Caffettiere non barista;
— Caricatore catering;
— Aiutante pista catering;
— Preparatore catering;
— Addetto alle consegne con o senza mezzi di locomozione con ritiro di buoni;
— Guardarobiera clienti (vestiarista);
— Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.

LIVELLO SETTIMO

Appartengono a questo livello i lavoratori che svolgono semplici attività anche con macchine già attrezzate e cioè:

— Personale di fatica e/o pulizia addetto alla sala, cucina, office, magazzino e relative dotazioni (compresi gli interni di cucina bar e ristoranti;
— Lavatore catering;
— Conducente di motocicli;
— Altre qualifiche di valore equivalente non espressamente comprese nella suddetta elencazione.



TABELLA DI SINTESI NORMATIVA del CCNL TURISMO E PUBBLICI ESERCIZI

Periodo di prova

Liv. A e B: 180 gg.; liv. 1: 150 gg.; liv. 2: 75 gg.; liv. 3: 45 gg.; liv. 4 e 5:
30 gg.; liv. 6 S: 20 gg.; liv. 6 e 7: 15 gg. (in giorni di lavoro effettivo).

Divisori

Giornaliero: 26 Orario: 192 (personale a 45 ore sett.), 190 (44 ore sett.), 172 (40 ore sett.).

Mensilità contrattuali 14

Indennità varie

Il c.c.n.l. prevede l'erogazione, ricorrendone i presupposti, delle seguenti indennità: indennità di funzione (quadri), premio di produzione, vitto e alloggio, premio di anzianità, indennità per riposo settimanale diverso dalla domenica.

Orario di lavoro

Settimanale: 40 ore, distribuite su 5 giornate e mezza. Giornaliero: fino a 8 ore.

Lavoro straordinario e notturno

Percentuali di maggiorazione (sulla quota oraria della retribuzione).
Straordinario: diurno, 30%; notturno, 60%. Notturno: 25% (12%
per il personale degli alberghi con qualifica notturna). Festivo: 20%.


Ferie e permessi

Ferie. 26 giorni lavorativi (6 giorni di ferie per ogni settimana di calendario).
Riduzione annua. 104 ore (comprensive delle 32 ore già concesse per le ex festività).

Malattia

Conservazione del posto. 180 gg. nell'anno solare, più eventuali 120 gg. di aspettativa non retribuita.
Trattamento economico. Malattie fino a 3 giorni: 100% della normale retribuzione per il 20 e 3° giorno. Malattie superiori a 3 giorni: integrazione dell'indennità Inps fino a concorrenza delle seguenti aliquote della normale retribuzione netta: 100% dal 1° al 30 giorno; 75% dal 40 al 20°; 100% dal 210 al 180°.

Gravidanza e Puerperio
Per le festività nazionali e infrasettimanali cadenti nel periodo di astensione obbligatoria, integrazione dell'indennità Inps fino al 100% della retribuzione giornaliera di fatto. Inoltre, è a carico dell'azienda l'integrazione fino al 100% del rateo della l3a mensilità relativo al periodo di assenza obbligatoria.


Congedo matrimoniale

15 giorni di calendario retribuiti, più eventuali altri 5 giorni non retribuiti.

Preavviso

I diversi termini di preavviso corrispondono a diverse anzianità di servizio (fino a 5 anni, da 6 a 10 e oltre 10).
Liv. A e B: 4 mesi, 5 mesi, 6 mesi; liv. 1: 2 mesi, 3 mesi, 4 mesi; liv. 2-3: 1 mese, 45 gg., 2 mesi; liv. 4-5: 20 gg., 30 gg., 45 gg.; liv. 6S-6-7: 15 gg., 20 gg., 20 gg.
15 giorni per i lavoratori a tempo indeterminato delle aziende alberghiere di stagione.


Lavoro a tempo determinato e lavoro interinale

Durata (contratto a tempo determinato). Eccetto il caso di sostituzione di lavoratori assenti, massimo 6 mesi (salvo diversa previsione dei contratti integrativi).
Limiti numerici (entrambe le tipologie contrattuali). Salvo il caso di sostituzione di lavoratori assenti, 4 lavoratori (per le unità produttive fino a 4 dipendenti); 5 (da 5 a 9 dip.); 6 (da 10 a 25 dip.); 7 (da 26 a 35 dip.); 10 (da 36 a 50 dip.); 22% dei lavoratori a tempo indeterminato e di quelli in formazione e lavoro - di cui non più del 17% per ciascuna fattispecie (per le unità produttive con più di 50 dip.).

Lavoro part-time
Orario. Part-time settimanale, dalle 15 alle 28 ore; part-time mensile,
dalle 64 alle 124 ore; part-time annuale, dalle 600 alle 1352 ore.
Lavoro supplementare. Massimo 130 ore annue. Percentuale di maggio-
razione: 30%.

Apprendistato

Qualifiche ammesse. Livelli 3 (escluse le funzioni di coordinamento tec
nico funzionale di altri lavoratori), 4, 5, 6S e 6 (solo per le qualifiche
indicate dal c.c.n.l.).
Limiti numerici. Non si può superare il rapporto di 1 a 2 con i qualifi
cati (nelle aziende con nessun lavoratore qualificato o con meno di 2,
comunque fino a 2 apprendisti).
Durata (dal 22 gennaio 1999). 48 mesi (liv. 3 e talune qua4/ìche del 4°
livello indicate dal c.c.n.l.); 36 mesi (liv. 4-5); 24 mesi (liv. 65); 18 mesi
(liv. 6).
Periodo di prova. 25 giorni di lavoro effettivo.
Formazione. Le ore di formazione sono stabilite in funzione del titolo
di studio posseduto: 120 ore (scuola dell'obbligo); 100 ore (attestato di
qualifica e diploma di scuola media superiore); 80 (diploma universita
rio e di laurea).
Malattia. Per gli apprendisti con almeno 3 mesi di anzianità, indennità
a carico del datore di lavoro pari al 60% della normale retribuzione nei
primi 3 giorni, limitatamente a tre eventi morbosi nell'arco dell'anno
(in caso di ricovero ospedaliero l'indennità spetta per tutta la durata
dello stesso, entro i limiti di conservazione del posto).

Formazione e lavoro
Qualifiche ammesse. Livelli B, 1, 2, 3 (professionalità elevate); livelli 4,
5 e 6S (professionalità intermedie). Per i contratti di inserimento pro
fessionale, tutte le qualifiche escluse quelle del 70 livello.
Durata. 24 mesi; 12 mesi per i contratti di inserimento professionale.
Periodo di prova. 30 gg. ovvero 60 gg. (se l'inquadramento iniziale è nei
liv. 1-2-3).
Formazione. 130 ore per il conseguimento di professionalità elevate, 80 ore per il consegui
turismoefisco.it
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 399
Iscritto il: mar apr 01, 2008 10:07 am

 

Re: CCNL non sempre tutto e' chiaro.

Messaggioda mylee » dom gen 18, 2009 9:12 pm

Ciao, sono mylee, mi sono appena iscritta. Ho riletto or ora il contratto nazionale di lavoro con particolare attenzione alla classificazione del personale.
Io appartengo ad un livello 2, lavoro da anni in una agenzia di viaggi.
Sto cercando di capire alcuni lati oscuri della busta paga, perche' come tutti gli anni, a fine anno, la mia e' sempre un dramma!
A causa del congualio fiscale infatti mi trovo ad avere un netto in busta di 345 euro!!! (ritenute per conguaglio irpef = euro 1384,54!!!)
Con gli impegni mensile che devo evadere ogni mese (mutuo, rata della'auto e spese varie) con 345 euro e' impossibile farci fronte.
La collega che ha il mio stesso livello e stessi parametri, ha percepito oltre 1000,00.
Non capisco ed ora mi sto documentando....come prima risposta mi e' stato detto che io sono soggetta ad una piu' alta tassazione finale perche viene versato di meno mensilmente...ma non mi convince. So che l'aliquota dell'imposta lorda calcolata sull'imponibile fiscale dovrebbe essere intorno al 23 o 24%, mentre rilevo dalla busta paga che quella che pago mensilmente e' il 18.50.
Se a qualcuno e' successo come a me vi prego rispondete.
Inoltre ritengo che ad un secondio livello 16.000 euro annui netti sia proprio un reddito da fame.
Grazie a coloro che risponderanno. Mylee
mylee
Nuovo del Forum
Nuovo del Forum
 
Messaggi: 1
Iscritto il: dom gen 18, 2009 7:43 pm

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda turismoefisco.it » lun gen 19, 2009 11:05 am

Ciao 8) capisco il tuo sconforto ma è un problema molto frequente quello del conguaglio.
In pratica ad inizio rapporto di lavoro e ogni anno, il dipendente comunica al datore di lavoro tutte le detrazioni ( figli a carico, di lavoro dipendente etc) di cui ha diritto e che verranno detratte mese per mese dall'imposta dovuta. Ogni mese il consulente che elabora la busta paga dovrebbe calcolare un ìmposta più o meno esatta tenendo conto dell'importo percepito (calcolato su base annua ) e delle detrazioni, mentre spesso e volentieri calcola un'imposta parziale relativa al mese specifico ( non ricalcolando su base annua) e non tenendo conto di tutti i parametri che formano oggetto di quel reddito ( anche per facilità di calcolo ).
Di conseguenza si rende necessario un conguaglio annuo ( che spesso è anche influenzato da variazioni intervenute nella condizione del soggetto o ad esempio incremento della base imponibile) che porta a delle somme da stornare ( o aggiungere) di importo anche significativo come nel tuo caso.
Tieni presente che quelle somme sono comunque da te dovute, l'unica differenza è che invece di avertele decurtate mese per mese le hanno trattenute tutte insieme a fine anno. :|
turismoefisco.it
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 399
Iscritto il: mar apr 01, 2008 10:07 am

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda cure80 » mar gen 20, 2009 4:41 pm

salve ,io ho alcuni dubbi e vorrei avere informazioni precise sull'inquadramento del direttore tecnico.mi spiego meglio:mi e' stata offerta la direzione full time di un'adv di nuova apertura dove il titolare poco piu' che ventenne non ha alcuna esperienza di turismo,quindi io dovrei istruirlo e guidare l'agenzia,e mi e' stato offerto un inquadramento al 3 livello,per cominciare,con 1.000€ di retribuzione mensile lorda.qualcuno mi ha fatto notare che e' poco,considerando che ho 3 anni di conduzione di agenzia propria,e poi il lavoro e' fuori del mio paese,e inoltre sono mamma di 2 bambini.
aspetto risposte grazie in anticipo.
cure80
Contributore
Contributore
 
Messaggi: 94
Iscritto il: gio dic 13, 2007 6:57 pm

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda erys83 » ven mar 06, 2009 6:19 pm

IO vorrei sapere una cosa.
Ma la malattia con il rinnovo del 2007 non è piu pagata? malattia intendo fino ai 3 giorni, o solo 1 giorno, quella che dovrebbe pagare il datore di lavoro insomma. Mi è stato detto che c'è una nuova legge e che i primi 3 giorni non vengono piu pagati, anzi vengono tolti dal totale della retribuzione del mese.
erys83
Nuovo del Forum
Nuovo del Forum
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven mar 06, 2009 6:17 pm

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda turismoefisco.it » ven apr 16, 2010 12:51 pm

cure80 ha scritto:salve ,io ho alcuni dubbi e vorrei avere informazioni precise sull'inquadramento del direttore tecnico.mi spiego meglio:mi e' stata offerta la direzione full time di un'adv di nuova apertura dove il titolare poco piu' che ventenne non ha alcuna esperienza di turismo,quindi io dovrei istruirlo e guidare l'agenzia,e mi e' stato offerto un inquadramento al 3 livello,per cominciare,con 1.000€ di retribuzione mensile lorda.qualcuno mi ha fatto notare che e' poco,considerando che ho 3 anni di conduzione di agenzia propria,e poi il lavoro e' fuori del mio paese,e inoltre sono mamma di 2 bambini.
aspetto risposte grazie in anticipo.

8) la qualifica di direttore tecnico non è definita nel contratto di categoria, è necessario qauindi analizzare le mansioni che effettivamente svolge il dipendente. Premesso questo, qualora tu svolgi le mansioni di responsabile dell'agenzia, i livelli di inquadramento sarebbero il primo o il secondo, la differenza è data dalla categoria alla quale appartiene l'agenzia. La retribuzione invece dovrebbe essere di € 1.669,18 (primo livello) o di € 1.525,66 (secondo livello ) ovviamente lordi, mentre quella di € 1.000,00 è decisamente bassa.
Probabilmente la bassa retribuzione è dovuta anche alla fase di start-up dell'agenzia e alla necessità che questa ha di creare un prorpio business ancora acerbo.
L'esperienza precedentemente acquisita non incide nè nel livello nè tantomento nella retribuzione, come non incide il fatto di avere 2 figli. La cosa che invece potrebbe incidere, ma dipendente più che altro dalla trattativa privata, è il fatto che tu lavori in trasferta.
In buona sostanza appare ovvio che la retribuzione non sia adeguata alla qualità e quantità di impegno data come dipendente ma in questi casi è necessario anche analizzare la salute dell'azienda per non correre il richio che un eccessivo costo del lavoro porti l'agenzia in breve tempo a chiudere o a sostituire il dipendente troppo costoso.
Il mio consiglio è di negoziare uno stipendio in rialzo nel tempèo che tenga conto dei progressi ( anche di fatturato) acquisiti per tuo merito, oppure una diminuzione dell'orario di lavoro.
turismoefisco.it
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 399
Iscritto il: mar apr 01, 2008 10:07 am

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda turismoefisco.it » ven apr 16, 2010 12:52 pm

erys83 ha scritto:IO vorrei sapere una cosa.
Ma la malattia con il rinnovo del 2007 non è piu pagata? malattia intendo fino ai 3 giorni, o solo 1 giorno, quella che dovrebbe pagare il datore di lavoro insomma. Mi è stato detto che c'è una nuova legge e che i primi 3 giorni non vengono piu pagati, anzi vengono tolti dal totale della retribuzione del mese.


Purtroppo è così, la malattia, se non superiore a 3 giorni, non prevede il pagamento delle quote a carico azienda.
turismoefisco.it
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 399
Iscritto il: mar apr 01, 2008 10:07 am

 

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda CAPITANO » mer mar 21, 2012 2:12 am

Potrei sapere per cortesia a quante giornate di riposo settimanale ho diritto? Lavoro in un hotel *** e ho la qaulifica di Portiere di notte.
A oggi 21Marzo 2012 il mio orario è : entro alle 23,00 e smonto alle 08,00 per sei giorni alla settimana.Faccio un giorno di riposo.
E' corretto? Grazie
La mia email marcosanna@tiscali.it se dovesse servire
CAPITANO
Nuovo del Forum
Nuovo del Forum
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer mar 21, 2012 1:57 am

Re: CCNL TURISMO CLASSIFICAZIONE PERSONALE AZIENDE

Messaggioda christian75 » mer set 05, 2012 10:33 pm

Ciao a tutti.
sono un nuovo iscritto,e volevo sapere delle cose
Lavoro ormai da piu' di 10 anni,con una azienda
che si occupa di ristorazione collettiva ospedaliera e non solo.
in busta paga sono inquadrato come operaio a.s.m
di 5 livello.
ora il problema che sorge e' il seguente:
il nuovo capo centro che e' arrivato sul posto di lavoro
pretende che noi 5 livelli dobbiamo andare a lavare le pentole in cucina.
siccome mi sono informato e al 5 livello non aspetta questa mansione,
si rischia qualcosa? sapete dove si puo' guardare le mansioni alle
quali il 5 livello e' attribuito? il contratto e' quello del turismo
ciao a tutti e grazie :D :D
christian75
Nuovo del Forum
Nuovo del Forum
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer set 05, 2012 10:21 pm

  • Condividi

Torna a Contratti e lavoro CCNL Turismo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron